ita eng a b z q N
Lacryma Christi del Vesuvio bianco
bottle of Lacryma Christi del vesuvio bianco tradition line - Astroni

Lacryma Christi del Vesuvio bianco

Protected Designation of Origin

This wonderful corner of the world has given rise to myths and legends. "God recognized the gulf of Naples as a strip of sky removed by Lucifer. He wept and where his divine tears fell, Lacryma Christi vines arose"

Technical Sheet

Grape variety | 

Caprettone, Falanghina

Production area | 

Agro Vesuviano

Soil | 

predominately sandy

Training system | 

low arbour and cordon spur

Yield | 

80 quintals

Harvest period | 

first part of October

Harvest | 

manual

Vinification

Technical prefermentation | 

cryomaceration

Fermentation | 

2 weeks in stainless steel

Fermentation temperature | 

18° - 20° C

Refining | 

a few months on the lees and in the bottle

Alcohol content | 

12,5%

Organoleptic characteristics

A deep yellow color with greenish notations. Swirling the glass lightly, the density and consistency of the product is evident. The fleshy sensation is amazing, full and very persistent on the palate. The nose is dominated by a hint of apricot and wild herbs, as well as mineral notes which also complete the aromatic profile.

Food Pairings

Great paired with soups, pasta and beans, white meats, and grilled seasonal vegetables. Also an interesting pairing with fresh and soft cheeses.

Caprettone - Falanghina

Caprettone - Falanghina

Storicamente diffuso in provincia di Napoli, specialmente nell’area del Vesuvio, il Caprettone è una varietà a bacca bianca che deve probabilmente il suo nome alla particolare forma del grappolo, che può ricordare la barba della capra. Nonostante le sue origini antiche, è stato riconosciuto solo negli ultimi tempi come vitigno con un suo specifico profilo genetico e produttivo.
È un vitigno estremamente vigoroso, il grappolo è abbastanza serrato, con acini di media dimensione, buccia spessa e prevalentemente di forma ellittica.
Viene raccolto di solito tra la prima e seconda decade di settembre, a piena maturazione presenta valori di acidità piuttosto contenuti.

La Falanghina deriva probabilmente da antichi ceppi greco-balcanici e sembra dovere il suo nome al suo portamento espanso, per cui tradizionalmente veniva legata a pali di sostegno detti "falanga", da cui Falanghina, ossia "vite sorretta da pali".
Il vitigno si presenta con grappoli di medie dimensioni, lunghi e compatti a forma cilindrica e alati su un lato. I chicchi hanno dimensioni medie, a forma sferica con concentrazioni medie di pruina sulle bucce spesse con colori grigi a riflessi gialli. È abbastanza vigoroso, con rese nella media, costanti, e vendemmie che iniziano a partire dalla terza settimana di settembre.

Tradition Line

Whites
Reds

Piedirosso Campi Flegrei

Protected Designation of Origin

Falanghina Campi Flegrei

Protected Designation of Origin

Lacryma Christi del Vesuvio rosso

Protected Designation of Origin

Lacryma Christi del Vesuvio bianco

Protected Designation of Origin

Lettere Penisola Sorrentina

Protected Designation of Origin

Gragnano Penisola Sorrentina

Protected Designation of Origin

Aglianico Sannio

Protected Designation of Origin

Coda di Volpe Sannio

Protected Designation of Origin